Criminalistica Categoria

Data del post luglio 6, 2018- In Criminalistica

Il sopralluogo giudiziario

Di Roberta Di Martino Il sopralluogo è il punto di partenza di ogni indagine di polizia giudiziaria, costituisce il primo intervento che le forze dell’ordine sono chiamate a svolgere nel momento in cui vengono a conoscenza di una notitia criminis. Da esso dipende non solo l’andamento del percorso investigativo, ma soprattutto l’esito del processo penale, poiché è in questa fase che vengono raccolte quelle che diverranno le future prove e che saranno utilizzate a fondamento della decisione del giudice. Il sopralluogo giudiziario è quel complesso di attività poste in essereLeggi l’articolo
 Di Nikka Mastrangelo Lo scopo del sopralluogo è la ricerca delle tracce, di qualsiasi tipo esso siano, la loro ricollocazione spaziale e temporale, nonché la ricostruzione grazie ad esse delle scenario e della dinamica più probabile dell’evento e il loro utilizzo come fonti di prova. Premessa indispensabile per la ricerca delle tracce è Principio di Locard: “due corpi che entrano in contatto scambiano reciprocamente del materiale sotto forme diverse”. Qualunque sia la natura di chi lascia e di chi riceve, il contatto lascia un segno: sta agli investigatori e agliLeggi l’articolo
Di Nikka Mastrangelo Sembra che la prevalenza nelle varie lingue di uno dei tre termini – ‘disastro’, ‘catastrofe’ o ‘emergenza’ – dipenda solo da una preferenza d’uso, quello che è chiaro è come l’evoluzione abbia portato ad un estensione degli eventi disastrosi e delle loro cause, siano esse naturali o artificiali o indotte. Negli ultimi 40 anni la definizione di disastro o catastrofe è stata associata e fusa a quella di emergenza, dove per emergenza è da intendersi quella sociale scatenata da qualsivoglia evento. In linea generale, superati ostacoli puramenteLeggi l’articolo

Data del post luglio 26, 2017- In Criminalistica

Le Scienze e la ricerca della verità

di Nicolina (Nikka) Mastrangelo Le scienze sulla scena del crimine: varie sono le scienze che possono essere impiegate nello studio e nell’analisi delle tracce e dei resti, quindi utili alle indagini. Il fulcro, il punto di partenza di tutte le operazioni che porteranno alla ricostruzione dei fatti e la ricerca della prove, e quindi della verità, è sicuramente la scena in cui è avvenuto un fatto, un crimine, che può essere omicidio, suicidio, violenza, occultamento di un cadavere. L’importanza di congelare, di immortalare, quanto più tempestivamente possibile, lo scenario cheLeggi l’articolo
di Roberta Di Martino   Lotta alla criminalità nel rispetto del trattamento dei dati personali; garanzie di qualità degli accertamenti tecnico-scientifici; supervisione da parte di Autorità esterne; adeguamento alle direttive europee e innovazioni all’avanguardia esclusivamente italiane. Queste le prerogative della banca dati nazionale del DNA così come disciplinata dalla legge che l’ha istituita, questo tuttavia il grande potenziale della banca dati del DNA ancora in attesa di attuazione.       La banca dati nazionale del DNA è stata istituita con la L. n. 85 del 2009 approvata in ratificaLeggi l’articolo
di Grazia Leonetti   Nell’era digitale si è tutti ormai dotati di pc e smartphone di ultima generazione, i quali scandiscono le nostre giornate e, in particolar modo, le nostre interazioni, rendendo sempre più effimero il confine tra mondo reale e quello digitale. In questo contesto, i sistemi informatici e telematici, rivestendo alcune volte il ruolo di corpo del reato, e altre quello di cosa pertinente al reato, si trasformano in elemento di notevole importanza, non solo per quanto concerne le indagini digitali in senso stretto ma, quasi in tutteLeggi l’articolo

Data del post luglio 26, 2017- In Criminalistica

La prova nel nuovo processo penale

di Roberta Di Martino La ricerca della prova costituisce l’obiettivo di ogni indagine. Dalla formazione di essa dipende l’esito dell’intero processo penale, ma cosa si intende con il termine prova? Quando e con quali modalità si forma una prova nell’ambito del processo penale italiano?  La prova è quel ragionamento in base al quale da un fatto noto si deduce l’esistenza del fatto storico da provare, nonché le modalità con le quali esso si è verificato. Provare vuol dire indurre nel giudice il convincimento che il fatto storico sia avvenuto secondoLeggi l’articolo

Data del post luglio 26, 2017- In Criminalistica

Il futuro del DNA

di Nicolina (Nikka) Mastrangelo Mentre il presente sembra ancora scettico rispetto al DNA gli esperti individuano nuovi marcatori informativi per le indagini. Quella a cui si sta assistendo è una rapida evoluzione delle tecnologia, della genetica e della biologia molecolare. Di pari passo con il sequenziamento dell’intero corredo cromosomico dell’uomo e delle altre specie viventi, con la medicina personalizzata e la scoperta di nuovi fattori che predispongono a patologie che sembravano incurabili, si assiste a una sempre maggiore applicazione di nuove tecnologie e conoscenze nel campo della genetica e dellaLeggi l’articolo
di Nicolina (Nikka) Mastrangelo   Il Dna tra tutti gli strumenti biometrici  è  in assoluto il materiale più informativo che possa esistere, il cui potere e impiego  come strumento d’identificazione è stato riconosciuto già molto tempo. Guardando avanti si può ben capire come le sue potenzialità vanno ben oltre i dati che può fornire al momento. Il DNA, ormai noto a tutti anche come acido desossiribonucleico, è una molecola contenuta in tutte le cellule del nostro organismo, organizzato in 23 coppie di cromosomi (22 coppie autosomiche e 1 coppia legataLeggi l’articolo
di Nicolina (Nikka) Mastrangelo L’avvento di una nuova tecnica, la PCR (Polymerase Chain Reaction), ha rivoluzionato lo studio del DNA sotto il profilo genetico e medico, dando un contributo essenziale alla genetica-forense e rendendo possibile l’analisi degli short tandem repeats o STRs, sequenze ripetute più brevi rispetto ai VNTR. La PCR fu messa a punto da Kary Mullis tra il 1983 e il 1985 che ebbe il genio di riprodurre in provetta ciò che avviene fisiologicamente nelle nostre cellule: la replicazione del DNA. Questa tecnica, però è più potente poichéLeggi l’articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi